Capodimonte e Vergini

| Itinerario Completo | Mappa |

Descrizione dell’ Itinerario

I vicerè spagnoli avevano vietato di costruire fuori dalle mura, ma nonostante questo, fin dal seicento si era andata sviluppando una vera e propria città dei borghi. A partire dall’ inizio del XIX secolo si tentò di dare un volto urbano ai borghi settentrionali: in prosecuzione di via Toledo venne aperta la grande strada per la reggia di Capodimonte, oggi sede di uno dei più importanti musei europei; fu sistemata la piazza accanto al museo archeologico ed ampliata via Foria, lungo la quale erano in costruzione l’ Orto botanico e , a partire dal 1751, l’ immenso albergo dei poveri. Gli antichi borghi della Sanità, dei Vergini, delle Fontanelle hanno conservato il carattere originario di quartieri popolari dove, oggi come allora, lungo le strade che conducono ai cimiteri paleocristiani, l’ edilizia povera e popolare si alterna alle chiese ed ai palazzi storici.